Torna a Tutte le News >>

Come ottimizzare l’impianto di distribuzione aria compressa e le risorse utilizzate

L’installazione di un impianto di distribuzione ad aria compressa porta diversi vantaggi all’interno di un’azienda ma potrebbe incidere in modo negativo sui consumi energetici complessivi se lo stesso non viene adeguatamente ottimizzato.

Questo rischio è legato al fatto che l’aria compressa può essere utilizzata per molti scopi ed in diversi processi industriali; la percentuale di influenza sui consumi energetici varia inoltre in funzione del rispettivo settore di appartenenza.

Secondo alcuni dati e stime la percentuale di incidenza è pari al 10% nel settore dell’automotive, al 26% nelle realtà industriali del settore chimico e al 12.5% nelle industrie tessili.

Ai fini di una corretta e funzionale ottimizzazione di un impianto ad aria compressa industriale questi dati dovrebbero essere presi soltanto come base per poi implementare i principi di ottimizzazione energetica dei compressori più adatti alla propria realtà.

Quanto detto ha come obiettivo finale il raggiungimento di una condizione di efficienza energetica dove sprechi e costi inutili sono fortemente ridotti.

Perché è importante monitorare le performance di un impianto ad aria compressa

Ottimizzare vuol dire monitorare le performance del proprio impianto di distribuzione aria compressa, studiare i dati ed elaborarli così da individuare le azioni correttive e le migliorie da implementare.

Studiare i dati per ottimizzare un impianto ad aria compressa industriale vuol dire soffermarsi su due aspetti principale: la presenza di eventuali perdite di aria e la risoluzione di problemi legati alla pressione.

Eliminare le perdite d’aria e porre fine ad improvvisi sbalzi di pressione permette di ridurre diverse voci di costo associate all’impianto ad aria compressa come i costi relativi al consumo e quelli dovuti agli sprechi.

Allo stesso tempo è possibile aumentare la precisione dei dati di baseline e dei titoli di efficienza energetica, migliorare il monitoraggio delle soglie di allarme e migliorare la qualità degli indicatori di performance.

Per supportare le imprese che hanno scelto di installare un impianto ad aria compressa PROSERVICE ha creato dei servizi ad hoc:

  • DEAV il servizio Diagnosi Energetica Aria compressa e Vuoto;
  • RPA il servizio Ricerca Perdite Aria compressa.

Attraverso i servizi DEAV e RPA il personale tecnico analizza e studia i consumi di aria compressa e, grazie alla costanza di questa attività di monitoraggio, eventuali anomalie vengono individuate ed immediatamente corrette.

VUOI CONOSCERE MEGLIO IL NOSTRO SERVIZIO DEAV?
CLICCA QUI!
VUOI CONOSCERE MEGLIO IL NOSTRO SERVIZIO RPA?
CLICCA QUI!

 

Impianti di distribuzione aria compressa: i VANTAGGI della reportistica

Un valido supporto all’attività di monitoraggio arriva dalla reportistica grazie alla quale è possibile tenere traccia di costi e consumi energetici nel tempo.

I vantaggi associati ad un’attività di reportistica avanzata sono:

  • netto miglioramento delle performance;
  • maggior controllo sulle prestazioni dell’impianto aria compressa;
  • elaborare ed implementare azioni volte al raggiungimento di una solida condizione di efficienza energetica per essere sempre competitivi.

Non credo sia giusto fare un elenco di strumenti di monitoraggio da seguire alla lettera dal momento che ogni realtà ha le proprie esigenze e, in molti casi, per un risultato finale di qualità è necessario utilizzare sistemi di reportistica aziendale personalizzati.

Mi sento pertanto di ribadire quanto detto qualche riga sopra: non improvvisarti, ma affidati a personale esperto e qualificato!

 

Come utilizzare le risorse risparmiate grazie al monitoraggio dell’impianto ad aria compressa

Un impianto aria compressa industrial efficiente permette di risparmiare non solo risorse energetiche ma anche interessanti quantità di risorse monetarie.

In alcuni casi l’attività di monitoraggio e reportistica potrebbe non essere sufficiente per ridurre gli sprechi e le perdite: in alcune circostanze investire in tecnologie più moderne ed avanzate appare la sola soluzione possibile.

Come ben sai gli investimenti associati alla distribuzione aria compressa sono abbastanza elevati, per cercare di contenerli è importante partire dal presupposto che sala compressori e sistema di distribuzione dipendono l’uno dall’altro: questo vuol dire che quando si interviene su uno bisogna intervenire anche sull’altro.

Gli investimenti mirati sono la salvezza di tutti gli imprenditori che entrano nel mondo dell’aria compressa.

È importante dunque studiare il funzionamento dei compressori in uso, in che misura permettono all’azienda di raggiungere i suoi obiettivi e in che modo soddisfano esigenze e bisogni specifici.

Se i compressori e l’impianto di distribuzione aria compressa in uso si rivelano non più adatti perché, per esempio, sovra dimensionati o sottodimensionati allora è necessario investire.

In caso contrario sarà necessario individuare tecniche di gestione migliori e più efficienti perché sia i compressori che l’intero sistema di distribuzione sono ancora in grado di soddisfare bisogni ed esigenze aziendali.

Anche in questo caso monitorare i sistemi in uso permette di individuare punti critici ed aree di miglioramento, ottimizzare le risorse ed effettuare acquisti ed investimenti solo quando strettamente necessario.

 

Vuoi investire nella realizzazione di un impianto ad aria compressa industriale e sei alla ricerca di un partner professionale? Contattaci SUBITO per una consulenza!

Proservice srl
Via Ferrara 10/12
61036 - Calcinelli (PU)
P.IVA 02514410410
Telefono +39 0721 896544
FAX +39 0721 879567
E-Mail : info@proservice-srl.com
Mappa del sito - Privacy e cookies policy
Orario di Apertura
8:30 - 12:30
14:30 - 18:30
Dal Lunedì al Venerdì
Per urgenze telefonare al numero fisso e
sarete deviati all'operatore reperibile di
turno 24/24hh 7/7gg

RICHIEDI ASSISTENZA